Dati freddi e dati caldi

I dati freddi sono quelli che hai tu. Nessuno li conosce meglio di te. Possono essere, per esempio, i download della tua App, i tassi di risposta alle comunicazioni via mail, l'elenco dei tuoi clienti e dei loro acquisti, l'efficienza delle tue campagne CPC/CPA, il numero e le attività dei tuoi fan su Facebook.

Sono dati freddi perché possono descrivere molto bene la situazione ma non te la sanno spiegare. Possono parlarti di correlazioni ma non di rapporti di causa ed effetto. Con i dati freddi puoi sapere tutto dei tuoi clienti quando vengono da te ma non sai più nulla di cosa pensino e cosa facciano quando non li vedi più.

I dati caldi sono quelli che ricaviamo noi con le nostre interviste, parlando con i tuoi clienti. Queste informazioni ti aiutano a capire cosa determina una certa situazione. Ti spiegano cosa rimane di un'esperienza, come si forma un giudizio e quali fattori determinano la soddisfazione del servizio. Ti rivelano se i tuoi clienti, quando non comprano da te, non comprano del tutto o comprano dal tuo concorrente, oppure se vengono da te per scelta o solo perché non hanno o non conoscono (ancora) delle alternative.

I dati caldi non sono così precisi e analitici come i dati freddi ma hanno la capacità di spiegare. Per questo motivo ti proponiamo di analizzare insieme le due fonti: per comprendere fino in fondo una situazione hai bisogno di entrambe le rappresentazioni.